Commedie francesi, case piene di libri e tanti sogni...


Ora vi racconterò un segreto: non sono una grande amante di film. Voi nominate una qualsiasi pellicola, anche strafamosa e quasi certamente non l'avrò ancora vista. E non credo la vedrò mai...

Ma c'è una tipologia di film, che per la gioia della mia dolce metà (che invece non li sopporta), che passerei giornate intere a guardare.


Sto parlando delle commedie francesi, in grado, col loro velato umorismo, di rallegrare ed alleggerire ogni giornata.

Di questi film mi piace tutto, dallo stile all'arredamento delle case. I protagonisti sono sempre membri affermati di famiglie di ceto medio alto con una grande propensione alla cultura. Ed è proprio quest'ultimo dettaglio che mi affascina tantissimo di questi protagonisti.

Avete in mente lo scenario principale, se non unico, del film "Le prenom"? E' una semplice casa parigina colma in ogni dove di libri, libri ed ancora libri... Quanto mi piacerebbe che anche le pareti dei corridoi e delle stanze di casa mia fossero piene di libri e riviste.

Abbiamo appena festeggiato la giornata del libro ed oggi voglio proporvi qualche idea a tema.

Ossia voglio condividere con voi idee originali per riempire di librerie e tomi le stanze di casa.

Non delle enormi biblioteche, ma dei semplici angoli lettura che, specialmente nelle camere dei più piccoli, possono essere la porta d'accesso a meravigliosi mondi fantastici, da esplorare insieme.

Ricordate una regola: ogni bambino deve avere i libri adatti alla sua età facilmente a portata di mano, in modo da poter scegliere in piena autonomia quali pagine sfogliare in ogni momento.

L'ideale è creare un'isola felice: basta un tappeto morbido, meglio ancora un materassino, adagiati a terra e qualche soffice cuscino dove appoggiarsi per creare il luogo ideale dove sfogliare insieme pagine colorate. Pagine di libri che potrete raccogliere in scatole di legno o plastica (meglio se con rotelle, per meglio trasportarle da un angolo all'altro della cameretta).

O ancora che potrete adagiare su mensole. L'idea in più? Utilizzate delle mensole porta quadri, più sottili, dove esporre i libri in modo che non se ne veda solo il dorso, ma anche la copertina (e così più facilmente riconoscibili dai più piccoli), e con una forma che permette una loro maggiore stabilità.


L'esempio classico sono quelle dell'Ikea, il modello Mosslanda, ma anche su internet se ne possono trovare diverse offerte.

Volete invece creare un angolo tutto vostro dove coltivare la vostra passione per la lettura? Non perdete allora il post dove vi racconto come creare con le vostre mani una libreria originale e unica, adatta ad ogni stile!