Viaggiare col gusto: La torta all’Irish Coffee, ecco la ricetta

Ricordo ancora il mio viaggio in Irlanda e l’accoglienza che ebbi nell’albergo al mio arrivo: una bella tazza fumante di Irish Coffee.

Irish Coffee

 Sarò sincera, inizialmente ero titubante, ma dopo aver assaggiato questa calda bevanda me ne sono subito innamorata! Nato nel 1942 dalla mente del barman dell’areoporto di Shannon, per calmare gli animi di passeggeri americani stanchi e irritati dalle continue cancellazioni dei voli a causa del maltempo. Joe Sheridan preparò del caffè molto forte, al quale aggiunse zucchero e whisky, completando con una guarnizione di panna. Il nome deriva dalla risposta del barista a chi gli chiedesse se fosse caffè brasiliano: lui rispondeva atutti “No, è irlandese!”.

Ottima bevanda, oggi voglio raccontarvi come fare una torta ispirata all'Irish Coffee.


Per prepararla vi serviranno:
120 gr di burro;
120 gr di zucchero semolato;
120 gr di farina;
una bustina di lievito;
un pizzico di sale;
del caffè espresso;
2 uova grandi;
del whisky irlandese;
una bustina di zucchero a velo;
300ml di panna da montare.

Lasciate sciogliere il burro e sbattetelo poi con lo zucchero finché non ottenete una crema spumosa. Aggiungete poi le uova e mescolate bene fino a rendere tutto omogeneo. Setacciate la farina in una terrina a parte, aggiungetevi il lievito e il pizzico di sale e infine versateci il composto di burro, zucchero e uova, continuando a mescolare per evitare grumi. Aggiungete infine all’impasto due cucchiai di caffè e due cucchiaini di whisky.

Imburrate e infarinate una tortiera e versate il composto, infornate poi in forno ventilato preriscaldato a 180° per 35-40 minuti. Nel frattempo potrete preparare il topping, unendo la panna liquida, allo zucchero a velo e ad un cucchiaio di whisky. Montante a neve e mettete il tutto in frigo fino al momento di servire il dolce. Quando la torta darà pronta pronta, estraetela dal forno e lasciatela raffreddare per una decina di minuti.

Una volta completamente raffreddata, tagliatela nel centro e stendetevi un primo strato di panna, usatene circa metà. Il topping restante spalmatelo sopra la torta, se volete spargendoci sopra dello zucchero di canna o del cioccolato a scaglie a guarnizione.

Naturalmente è assolutamente possibile variare la quantità whisky indicata, a seconda dei propri gusti… Ricordate però che si tratta di un ingrediente molto calorico, meglio evitare di esagerare! E buona torta a tutti!

Post popolari in questo blog

Profumi di Sicilia nel cuore di Milano

La pietra di Luserna: materiale perfetto per decorare le vostre case

Il mio viaggio più bello